Lanci di agenzia dell'Ansa in occasione del Convegno

Il Ruolo dell'Italia e dell'Europa nella NATO

Urbino, 26 novembre 2007


MILITARE UCCISO: AMBASCIATORE NATO, ORGOGLIOSI NOSTRI MILITARI

(ANSA) - URBINO, 26 NOV - L'ambasciatore italiano presso la Nato, Stefano Stefanini, ha vissuto ''con smarrimento'' la vicenda del maresciallo dell'Esercito Daniele Paladini morto in Afghanistan. Lo ha detto all'ANSA a margine di un convegno di studi sul ruolo dell'Italia e dell'Europa nella Nato svoltosi nell'Aula Magna della Facolta' di Scienze politiche dell'Universita' di Urbino. ''Sebbene ogni settimana - ha detto Stefanini - in Consiglio Atlantico cominciamo con l'annuncio delle perdite subite da uno dei Paesi alleati, quando e' un tuo connazionale ti colpisce di piu'. Direi con particolare acutezza sapendo le circostanze in cui e' morto, lavorando con la popolazione civile, che e' quello che ci auguriamo sempre che la nostra presenza militare sia in grado di fare: non solo sicurezza militare, ma anche aiutare la popolazione a rimettersi in piedi''. ''Per tutte le circostanze in cui l'episodio e' avvenuto, possiamo veramente essere orgogliosi - ha ribadito - del lavoro che i nostri militari svolgono all'estero, come ci viene riconosciuto continuamente''. In apertura dei lavori, il preside di Scienze Politiche, Marco Cangiotti, ha letto un messaggio di saluto del ministro degli esteri, Massimo D'Alema, in cui il vicepremier sottolinea l'indubbia capacita' di adattamento della Nato (da forme di difesa, a servizi per garantire la stabilita' e la sicurezza della collettivita') e la sua importanza in un mondo in cui la sicurezza dipende anche dalla capacita' di gestire crisi molto lontane. (ANSA). A04-DAN/SA 26-NOV-07 18:03 NNNN

NATO: AMB. STEFANINI, SU RUOLO ITALIA MAGGIORE SICUREZZA
(ANSA) - URBINO, 26 NOV - ''Fate onore all'Italia'': con queste parole, rivolte alle prime tre file di ''stellette'' presenti in sala, ha esordito l'ambasciatore italiano presso la Nato, Stefano Stefanini, intervenendo questo pomeriggio a un convegno di studi a Urbino sul ruolo dell'Italia e dell'Europa nella Nato, che, nel primo caso, ''presupporrebbe una certa chiarezza''. ''Il ruolo dei nostri militari nel mondo e' importantissimo - ha proseguito l'ambasciatore, riferendosi soprattutto a quanto avvenuto a Kabul -. Ho visto come operano i nostri militari e devo dire che la nostra professionalita', la nostra reputazione, e' aumentata enormemente''. ''Il ruolo dell'Europa nella Nato - ha detto ancora Stefanini, entrando nel merito del tema dell'incontro - e' difficile da definire, in quanto ancora non esiste una vera politica estera europea, se non come minimo comune denominatore. Si e' inoltre sempre esitato a fare una politica europea all'interno della Nato, anche perche' c'e' un patto non scritto con gli americani, ai quali non piacerebbe un fronte unico''. ''Anche il ruolo dell'Italia nella Nato - ha concluso Stefanini - presupporrebbe una certa chiarezza alla quale oggi non siamo ancora arrivati. Si riconosce il ruolo della Nato, ma non si indica che cosa l'Italia si aspetta dalla Nato e cosa corrisponde veramente agli interessi italiani''. (ANSA). A04-DAN 26-NOV-07 18:05 NNNN (ANSA) - URBINO, 26 NOV - Dopo aver riepilogato le diverse fasi che hanno interessato la Nato (guerra fredda, incertezza degli anni Novanta, dopo la Bosnia e l'11 settembre), l'ambasciatore ha spiegato che cosa fa la Nato, con migliaia di uomini impegnati in Afganistan, Kossovo, Iraq, soprattutto in azioni di addestramento, controllo e segnalazione di traffici illeciti, importanti questi ultimi soprattutto per i Paesi come l'Italia che si affacciano sul Mediterraneo. Ha quindi parlato della complessa opera di partnership con 65 Paesi, del dialogo con la Russia, del recente riavvicinamento della Francia, del possibile allargamento della Nato ad altri Paesi come Croazia, Albania e Macedonia. Ha quindi concluso indicando come migliore soluzione la divisione del lavoro per la sicurezza europea e atlantica, che consenta di crescere contemporaneamente, anche di fronte a una migliore predisposizione degli Usa. (ANSA). A04-DAN/SA 26-NOV-07 18:39 NNNN